Mali, a Konna morti 11 civili, 3 sono bimbi, sindaco fuggito a Bamako

Bamako (Mali), 13 gen. (LaPresse/AP) - Almeno 11 civili del Mali sono morti e oltre 60 sono rimasti feriti a Konna dall'inizio delle operazioni militari lanciate dal governo di Bamako, e alle quali partecipa la Francia, per combattere contro l'avanzata dei ribelli legati ad al-Qaeda. Lo ha annunciato un portavoce del presidente Dioncounda Traore, Ousmane Sy, in una nota letta alla tv di Stato. Il sindaco di Konna, Sory Diakite, ha detto ad Associated Press che almeno tre dei morti sono bambini annegati dopo essersi buttati nel fiume della città per scappare dai bombardamenti. Diakite riferisce inoltre che a Konna ci sono danni significativi alle infrastrutture e spiega che lui e la sua famiglia sono fuggiti e si trovano ora a Bamako. Alle vittime civili si aggiunge un pilota francese, che è stato ucciso ieri dopo che gli islamisti hanno abbattuto l'elicottero da combattimento sul quale si trovava.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata