Malesia, le alluvioni peggiori da 30 anni: premier rientra da Hawaii

Kuala Lumpur (Malesia), 26 dic. (LaPresse/AP) - È di cinque morti e oltre 100mila sfollati il bilancio delle alluvioni che stanno colpendo la Malesia. E tra le vittime c'è anche una bambina, che è stata spazzata via dalla corrente dopo essere caduta dalle braccia della madre mentre stava guadando l'acqua per andare in un centro di soccorso. Si tratta delle peggiori alluvioni a colpire il Paese da oltre 30 anni, ha fatto sapere il governo, tanto che il premier Najib Razak ha deciso di anticipare a domani il suo rientro da una vacanza negli Stati Uniti, che sarebbe dovuta terminare il 2 gennaio. In una nota, ha annunciato che si recherà direttamente nello Stato di Kelantan, per supervisionare la gestione dell'emergenza. "Sono profondamente preocupato. Mi sento vicino alle persone che hanno perso le loro case e alle famiglie che hanno perso i propri cari", ha detto, aggiungendo poi: "Voglio vedere la situazione da me e stare con le persone".

Il premier Najib è stato criticato per essere andato in vacanza alle Hawaii, dove era stato anche ripreso mentre giocava a golf con il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Molti avevano fra l'altro pubblicato messaggi sulla sua pagina Facebook chiedendogli di tornare a casa visto che le alluvioni peggioravano. Diversi villaggi e città in cinque Stati della Malesia sono stati evacuati a seguito di piogge torrenziali e più di 105mila persone hanno cercato rifugio in scuole e centri di soccorso. Oggi il governo ha ordinato il dispiegamento di altri elicotteri, barche e veicoli da terra. Il dipartimento meteorologico fa sapere che le forti piogge dovrebbero durare fino al fine settimana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata