Maldive, ordinato arresto ex presidente Nasheed

Colombo (Sri Lanka), 8 ott. (LaPresse/AP) - Un tribunale delle Maldive ha ordinato l'arresto dell'ex presidente Mohamed Nasheed dopo che quest'ultimo non si è presentato per un'udienza. Lo ha fatto sapere il portavoce del suo partito, Abdul Gafoor, confermando la notizia diffusa inizialmente sul sito web del quotidiano Haveeru. Nasheed è accusato di aver ordinato illegalmente l'arresto di un giudice; decisione che aveva scatenato a febbraio scorso violente proteste. La Corte, ha detto Gafoor, ha ordinato alla polizia di "tenere l'ex presidente in custodia" e condurlo in tribunale martedì. La settimana scorsa la Corte di Hulhumale aveva ordinato a Nasheed di comparire all'udienza e di non lasciare la capitale Malé senza l'autorizzazione. L'ex presidente ha disobbedito a entrambi gli ordini. Prima di diventare presidente nel 2008 Nasheed era un attivista per la democrazia e prigioniero politico. Si è dimesso a febbraio in seguito alle proteste scatenate dal suo ordine di arrestare un noto giudice.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata