Maelys, il sospettato confessa e fa ritrovare i resti della bimba
La piccola di nove anni era scomparsa l'estate scorsa durante una festa di matrimonio

Ha confessato Nordahl Lelandais, l'unico sospettato per la scomparsa della piccola Maelys. La bambina era scomparsa l'estate scorsa mentre partecipava a una festa di matrimonio insieme alla sua famiglia.

Da subito si era pensato al trentaquattrenne: sulla sua automobile era stato trovato il dna della bambina, ma lui aveva spiegato il fatto raccontando che Maelys era salita a bordo insieme a un amichetto per salutare il suo cane.

Secondo Le Parisien, dopo mesi, l'uomo avrebbe riferito l'omicidio al pubblico ministero e condutto gli inquirenti sul luogo in cui si trovano i resti della bimba di nove anni.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata