Londra, legale famiglia Gloria: Nessuna speranza che ragazzi siano vivi
La ragazza risulta dispersa insieme al fidanzato Marco Gottardi nell'incendio del grattacielo

"Ho sentito la telefonata fra Gloria e la mamma e non ci sono motivi per sperare che siano vivi. Il dramma è stato vissuto interamente e coscientemente". Così l'avvocato della famiglia di Gloria Trevisan, la ragazza dispersa insieme al fidanzato Marco Gottardi nell'incendio del grattacielo di Londra. Il legale, Maria Cristina Sandrin, parlando davanti alla telecamere fuori dalla casa della ragazza a Camposampiero, in provincia di Padova, aggiunge che la ragazza di Padova ha effettuato una sorta di chiamata di commiato alla madre dicendole "grazie mamma per quello che hai fatto per me".

"La famiglia è nello strazio, vi chiedo la cortesia di lasciarli in pace soprattutto ora che c'è l'incognita relativa a se verranno ritrovati questi corpi e come saranno ritrovati. Il primo pensiero della famiglia ora è quello di avere qualcosa su cui piangere", dice ancora il legale. Il fratello di Gloria si trova in questo momento a Londra. "E' in contatto con l'ambasciata che lo sta aiutando - argomenta ancora - per quello che sappiamo con la perlustrazione dell'edificio sono arrivati al 20esimo piano mentre i ragazzi abitavano al 23esimo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata