Londra, attacco a coltellate: uccisa donna americana, 5 feriti
Catturato l'aggressore, un 19enne cittadino norvegese di origini somale. Polizia: Attacco non pare motivato da terrorismo

Ancora paura terrorismo a Londra, dove un 19enne con problemi mentali ha accoltellato sei persone, uccidendone una. Scotland Yard non ha ancora stabilito quale sia la motivazione del gesto, ma ritiene che i problemi mentali dell'aggressore abbiano certamente un ruolo e non esclude per ora un movente terroristico. Intanto, il sindaco di Londra ha esortato alla calma e alla collaborazione con le forze dell'ordine segnalando fatti sospetti, sottolineando che la sicurezza "di tutti i londinesi" è la sua "prima priorità". A Londra da oggi nelle strade il numero di agenti è aumentato, dopo che ieri il capo della polizia metropolitana ha annunciato il dispiegamento di altri 600 agenti armati.

CITTADINO NORVEGESE. L'assalitore è un cittadino norvegese di origine somala. Lo ha dichiarato il commissario della polizia metropolitana di Londra, Mark Rowley, citato da Bbc. Secondo le informazioni diffuse in precedenza dalla polizia, il ragazzo avrebbe problemi mentali. Quello di ieri a Londra sembra un "attacco spontaneo in cui le vittime sono state scelte casualmente", mentre "sinora non sono state trovate prove di radicalizzazione che facciano pensare l'uomo in custodia sia in qualche modo motivato dal terrorismo" ha detto sempre la polizia. Il killer 19enne si chiama Zakaria Bulhan.

AMERICANA LA VITTIMA. La donna uccisa ieri sera era cittadina americana. Lo ha dichiarato il commissario della polizia metropolitana di Londra, Mark Rowley, citata da Bbc. In precedenza era stato reso noto che la vittima, morta sul luogo dell'attacco, aveva circa 60 anni. Le persone ferite invece erano cittadine di Regno Unito, Stati Uniti, Israele e Australia.


L'AGGRESSIONE. La polizia è stata chiamata a Russell Square, elegante parco vicino ai luoghi degli attentati del 7 luglio 2005. Un uomo armato di coltello aveva iniziato ad aggredire i passanti. Gli agenti sono arrivati in cinque minuti e hanno usato un dissuasore elettrico Taser per rendere inoffensivo l'assalitore, che hanno preso in custodia. L'uomo è poi stato portato in ospedale, dove è rimasto piantonato, prima di essere dimesso stamane e arrestato con l'incriminazione di omicidio. Una donna di circa 60 anni è morta sul posto, mentre altre cinque persone sono rimaste ferite e sono state portate in ospedale. Tre sono state dimesse stamane.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata