Londra, 27 grattacieli non hanno superato i test anti-incendio
Dopo il rogo della Grenfell Tower 4mila persone evacuate da 5 torri

Ventisette grattacieli in 15 zone del Regno Unito non hanno superato i test di sicurezza anti-incendio dei rivestimenti, eseguiti dopo il rogo della Grenfell Tower in cui sono morte 79 persone. Lo ha fatto sapere il governo di Londra. Ieri circa 4mila abitanti sono stati costretti a lasciare cinque edifici a nord di Londra, dopo che i vigili del fuoco li hanno dichiarati non sicuri. Un portavoce del governo ha sottolineato che le autorità lavoreranno con i vigili del fuoco per stabilire quali misure intraprendere.

Sono invece 83 le persone che si sono rifiutate di lasciare i loro appartamenti in quattro edifici del quartiere londinese di Camden, dopo che le autorità locali hanno ordinato lo sgombero dichiarandoli non sicuri a causa del rischio di incendio dei loro rivestimenti simili a quelli della Grenfell Tower dove sono morte almeno 79 persone. La responsabile di Camden, Georgia Gould, ha affermato che coloro che non si trasferiranno altrove durante le "tre o quattro settimane" necessarie per il rafforzamento della sicurezza "passeranno sotto la responsabilità dei vigili del fuoco". Ha anche risposto a quanti hanno criticato l'improvvisa decisione di evacuare i palazzi, dicendo che il municipio "non ha avuto altra opzione" dopo che i pompieri hanno avvertito che "non potevano garantire la sicurezza" degli edifici. Dopo che l'ordine è stato emesso nella tarda serata di ieri, un centinaio di persone tra cui anziani e neonati ha passato la notte in materassi gonfiabili in un centro sportivo locale, in una scena di confusione e caos.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata