Lituania, referendum dice no a nuova centrale nucleare

Vilnius (Lituania), 15 ott. (LaPresse/AP) - Secondo le prime stime sul referendum sul nucleare in Lituania, il 64% degli elettori ha rifiutato la costruzione di un nuovo impianto. Lo riporta la Commissione elettorale centrale, precisando che al momento la percentuale di distretti conteggiati è del 45%. Nonostante il referendum di ieri non sia vincolante, un forte rifiuto potrebbe spingere il governo di centrodestra a rinunciare al progetto. La centrale dovrebbe essere costruita con la collaborazione dei vicini Estonia e Lettonia e la compagnia giapponese Hitachi.

L'esecutivo sostiene che la centrale da 6 miliardi di dollari sia necessaria per ridurre la dipendenza energetica di Vilnius dalla Russia, mentre chi la rifiuta ritiene il progetto sia troppo costoso. I partiti di opposizione hanno chiesto per questo di ricorrere a energie alternative più economiche, sottolineando inoltre che la catastrofe di Fukushima Daiichi ha gettato un'ombra indelebile sulla tecnologia nucleare giapponese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata