Libia, vittime di scontri di ieri a Bengasi salgono a 27

Tripoli (Libia), 8 giu. (AP) - E' salito a 27 il numero delle persone morte negli scontri scoppiati ieri tra manifestanti e milizie libiche a Bengasi, in Libia. Lo rende noto un medico del principale ospedale della città, spiegando che i decessi sono stati causati da colpi d'arma da fuoco e frammenti di ordigni esplosivi. Il medico non ha precisato quante delle vittime siano dimostranti e quante miliziani. Ha aggiunto che i feriti sono decine. Le violenze si sono verificate ieri quando un gruppo di manifestanti, forse vicini all'ex raìs Muammar Gheddafi, ha fatto irruzione in una base di Scudo della Libia, milizia pro-governativa incaricata di mantenere la sicurezza. Chiedevano che gli uomini delle milizie depongano le armi e si sottopongano alla piena autorità delle forze di sicurezza libiche. Inizialmente le notizie ufficiali avevano parlato di sette morti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata