Libia, scontri milizie per controllo Kikla: 23 morti e 43 feriti

Il Cairo (Egitto), 12 ott. (LaPresse/AP) - È di almeno 23 morti e 43 feriti il bilancio dei combattimenti scoppiati per il controllo di Kikla, nell'ovest della Libia, fra milizie islamiste e gruppi rivali. Lo riferisce Emad Khalifa Abdul-Salam dell'ospedale di Gharyan, a sud di Tripoli, spiegando che gli scontri nella vicina Kikla sono ancora in corso. La maggior parte dei feriti hanno riportato ferite dovute a frammenti di proiettili e 10 di loro sono in condizioni gravi.

I combattimenti per Kikla rientrano in una lotta di potere in corso fra una milizia islamista e gruppi anti islamisti, ai quali la milizia ha sottratto il controllo dell'aeroporto di Tripoli cacciandoli dalla capitale libica. La Libia è precipitata nel caos a seguito della guerra del 2011 con cui è stato cacciato il dittatore Muammar Gheddafi. Il Paese è adesso spaccato dal conflitto fra gruppi politici contrapposti e attualmente ci sono due governi e due parlamenti rivali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata