Libia, ribelli sono entrati a Sirte

Tripoli (Libia), 15 set. (LaPresse/AP) - I ribelli libici sono entrati a Sirte, città natale di Muammar Gheddafi e una delle ultime roccaforti del regime, in seguito a combattimenti con i lealisti. Lo riferisce un portavoce delle forze rivoluzionarie libiche, Ali Gliwan, spiegando che gli insorti hanno attraversato un importante cavalcavia conosciuto come al-Gharbiat, nell'entrata sudoccidentale di Sirte. I ribelli stanno incontrando resistenza e sono stati colpiti da razzi. Un insorto è rimasto ucciso negli attacchi. Gliwan, anche membro del Consiglio militare di Misurata, ha aggiunto che gli insorti hanno sorpreso i sostenitori del colonnello avvicinandosi alla città da ovest e sud, invece che da est come prevedevano i lealisti. Le forze dell'opposizione cercano di conquistare gli ultimi tre bastioni del regime, ovvero Sabha, Bani Walid e Sirte, da due settimane.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata