Libia, primo discorso di Jibril a Tripoli: Paese ancora da liberare

Tripoli (Libia), 8 set. (LaPresse/AP) - Gheddafi appartiene al passato ma la Libia non è definitivamente liberata e ci sono ancora piccoli territori controllati dai lealisti. Questo il messaggio del primo ministro del governo provvisorio dei ribelli libici Mahmoud Jibril, che ha parlato oggi per la prima volta dalla capitale Tripoli liberata. Il premier ha ribadito l'importanza dell'unità nazionale per ricostruire il Paese e non ha voluto mandare messaggi a Gheddafi, rifiutando di "parlare di cose del passato". Solo dopo che l'intera Libia sarà conquistata, ha aggiunto, potremo formare un nuovo governo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata