Libia, ministro Interno rammaricato per uscita 350 migranti da Tajoura

Milano, 10 lug. (LaPresse) - Il ministro dell'Interno libico Fathi Bashagha si è detto rammaricato per l'uscita di 350 migranti dal centro di detenzione di Tajoura. Secondo Bashagha, riferisce la tv Libya Al Ahrar, dovevano essere liberati solo in 70 su richiesta dell'Onu, gli altri sono usciti dal centro per protesta e i funzionari non sono intervenuti per non usare la forza, nel rispetto dei diritti umani. Bashagha ha però sottolineato che il governo sta valutando la possibilità di chiudere i centri per migranti e di liberarli per preservarne la sicurezza se i loro paesi non cooperano con la Libia e le forze di Hafar continuano a bombardare i centri per migranti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata