Libia, le milizie: "Abbiamo preso i palazzi del potere a Tripoli"
Gli attivisti sui social riferiscono si tratti delle brigate Halbous, dei rivoluzionari e Ghaniwa. Ma il governo smentisce

Tre gruppi di miliziani libici avrebbero preso possesso dei palazzi del potere di Tripoli nella notte tra venerdì e sabato, ma il governo smentisce.

Diverse pagine e attivisti locali sui social media, come riporta Lybian Express, hanno riferito che la Brigata Halbous, la Brigata dei rivoluzionari di Tripoli e la Brigata Ghaniwa a Tripoli, sotto il controllo del Consiglio presidenziale, hanno preso autonomamente il controllo dei luoghi vitali della capitale.

Tra le località sequestrate, secondo i rapporti, l'aeroporto internazionale di Tripoli, il consiglio presidenziale Rexos, 77 campi e altri campi sulla strada dell'aeroporto e persino i dintorni della casa del presidente del Consiglio presidenziale e primo ministro del governo di Accordo nazionale della Libia, Fayez Al-Sarraj. Tutte queste aree e località sono controllate e assicurate dal Consiglio presidenziale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata