Libia, Isis all'attacco di Sirte: occupate 2 stazioni radio

Tripoli (Libia), 13 feb. (LaPresse/Xinhua) - Lo Stato islamico avanza anche in Libia. Secondo quanto riferiscono alcuni residenti, un gruppo di militanti vicini all'Isis ha preso il controllo di due emittenti radiofoniche di Sirte, nella Libia occidentale, mandando in onda messaggi del gruppo estremista. I militanti, spiegano i testimoni, hanno allontanato tutto il personale delle emittenti Free voice e Radio Mikdashi per trasmettere versetti del Corano e messaggi di propaganda, fra cui discorsi di Abu Bakr al-Baghdadi, sedicente califfo dello Stato islamico, e di Abu Mohammed al-Adnani, portavoce dell'Isis.

Su internet sono inoltre circolate alcune foto che mostrano uomini armati seduti all'interno dello studio di una delle radio. Secondo un altro testimone locale, i militanti hanno anche preso il controllo del consiglio cittadino facendone il loro quartier generale.

Già dal primo febbraio, in seguito all'attacco terrorista all'Hotel Corinthia di Tripoli, con numerose vittime, tra cui sei cittadini stranieri, le autorità italiane avevano invitato i connazionali a non recarsi in Libia e avevano chiesto a quelli presenti a lasciare temporaneamente il Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata