Libia, governo unità nazionale libera porto di Sirte dall'Isis
I leader dello Stato Islamico fuggono a sud nel deserto

Roma, 11 giu. (LaPresse) - Le forze libiche hanno annunciato di aver ripreso il controllo del porto di Sirte, dopo aspri combattimenti contro l'Isis. Lo riferisce la Bbc online. Sirte è la roccaforte più importante del cosiddetto Stato Islamico fuori da Iraq e Siria. L'offensiva per liberare la città dall'Isis, cominciata a maggio, è ancora in corso. Il portavoce dei militari fedeli al governo di unità nazionale, il generale Muhammad al-Ghusri, ha fatto sapere che i leader dell'Isis sono fuggiti a Sud nel deserto, ma che molti militandi dello Stato Islamico sono ancora intrappolati nell'assedio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata