Libia, esplosioni a Bayda: interrotto incontro premier-inviato Onu

Il Cairo (Egitto), 9 nov. (LaPresse/AP) - Una serie di esplosioni che si sono verificate a Bayda, nell'est della Libia, hanno costretto a interrompere in anticipo l'incontro che era in corso fra il premier libico, Abdullah al-Thinni, e l'inviato delle Nazioni unite Bernardino Leon. Lo riferisce il portavoce della missione Onu in Libia, Samir Ghattas, aggiungendo che no è chiaro se le esplosioni prendessero di mira il meeting. Leon, che aveva in programma di recarsi anche in altre città nel corso della sua visita, è partito immediatamente dopo le esplosioni per l'aeroporto. Si trova in Libia dopo che la Corte suprema del Paese giovedì ha dichiarato incostituzionali il nuovo governo e il nuovo Parlamento, provocando ulteriore caos in un Paese già in balia delle milizie in lotta. Al-Thinni è il primo ministro del governo riconosciuto dalla comunità internazionale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata