Libia, Borrell: Non escludiamo nuova pressione migratoria

Milano, 11 feb. (LaPresse) - "In Libia si calcola che siano presenti 700mila migranti africani, non tutti diretti in Europa, molti di questi lavorano in Libia, però la situazione militare e di sicurezza nel Paese è fortemente peggiorata per cui non possiamo escludere che nasca una nuova pressione migratoria". Lo ha detto l'Alto rappresentante Ue Josep Borrell per gli Affari esteri e la politica di sicurezza in conferenza stampa. "Non si riuscirà a risolvere il problema delle migrazioni senza un minimo di stabilità politica", ha aggiunto Borrell.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata