Libia, autobomba esplode vicino ad ambasciata italiana a Tripoli
Sembra per ora che non ci siano vittime

Un'autobomba è esplosa a Tripoli, in Libia, nella zona dell'ambasciata italiana riaperta una settimana fa. Lo riferisce su Twitter l'emittente araba Al Hadath. Sembra per ora che non ci siano vittime. Secondo il sito libico Al Wasat, che mostra alcuni scatti circolati su Facebook, l'esplosione sarebbe avvenuta tra l'ambasciata egiziana e quella italiana, vicino a Libya Palace Hotel, nel quartiere centrale di Dahra.

Secondo quanto riferisce una fonte della sicurezza, citata dal sito Libya Observer, l'obiettivo dell'autobomba potrebbe essere stato proprio l'ambasciata italiana. L'uomo che ha provocato l'esplosione - spiega infatti la fonte - ha parcheggiato l'auto nel mezzo della strada vicino al ministero della Pianificazione dopo essere stato inseguito dal personale della sicurezza incaricato di garantire la sicurezza della sede diplomatica. "Aveva cercato di parcheggiare vicino all'ambasciata italiana", ha spiegato la fonte. La Mezzaluna rossa, aggiunge ancora il sito, ha recuperato due corpi dall'auto esplosa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata