Libia, arrestato Kaim viceministro Esteri di Gheddafi

Tarhuna (Libia), 6 set. (LaPresse/AP) - I ribelli libici hanno arrestato Khalid Kaim, viceministro degli Esteri del regime di Muammar Gheddafi. Lo riferisce un portavoce degli insorti, Khaled al-Zintani, precisando che la cattura è avvenuta ieri a Tripoli. Un video diffuso sulla pagina Facebook dei ribelli mostra Kaim seduto su un letto mentre giovani uomini gli urlano contro. "Sei un cane, ma ti tratteremo bene", gridano gli insorti, alcuni dei quali in uniforme militare. Kaim si difende sostenendo che "avevo buone intenzioni, lo giuro su Dio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata