Libia, Abdallah al-Senoussi tenuto in luogo segreto per sua sicurezza

Zintan (Libia), 21 nov. (LaPresse/AP) - Abdullah al-Senoussi, ex capo dell'intelligence di Muammar Gheddafi, è tenuto prigioniero in un luogo segreto nel sud della Libia, a causa delle possibili minacce alla sua vita. Lo ha riferito il portavoce del Consiglio nazionale di transizione libico, Hmeid al-Etabi, il quale ha specificato che al-Senoussi è sotto la custodia delle brigate Fazan nella città di Sabha, a 650 chilometri a sud di Tripoli. Il portavoce ha poi spiegato che la segretezza sul luogo di detenzione e sulle modalità della cattura sono dovute al fatto che al-Senoussi è molto odiato in Libia e che ci potrebbero essere tentativi di ucciderlo. Al-Senoussi è stato catturato ieri dai combattenti rivoluzionari non molto lontano dal luogo in cui il giorno prima era stato preso il figlio di Gheddafi, Saif al-Islam. Entrambi erano ricercati dalla Corte penale internazionale dell'Aia con le accuse di crimini contro l'umanità.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata