Libano, sceicco sunnita morto dopo agguato a Tripoli

Beirut (Libano), 12 nov. (LaPresse/AP) - Lo sciecco sunnita Saad El-Deen Ghieh, in Libano, è morto dopo essere rimasto gravemente ferito in una sparatoria avvenuta nella città settentrionale di Tripoli. Lo rende noto l'agenzia stampa nazionale libanese, precisando che due uomini a bordo di una moto hanno sparato sull'auto di Ghieh alle prime ore di oggi. Lo sceicco, aggiunge l'agenzia, è stato portato in ospedale in condizioni critiche. In seguito all'attacco il governo ha inviato l'esercito nella zona, per evitare che scoppiassero dei combattimenti. Gli scontri settari legati alla guerra civile nella vicina Siria rappresentano un problema per Tripoli, i cui residenti sono accesi sostenitori o oppositori del presidente siriano Bashar Assad. Finora questi scontri hanno causato decine di morti. Diversi residenti di Tripoli, rimasti anonimi per non dare l'impressione di avere a che fare con le tensioni settarie, affermano che lo sceicco appartenesse a un'organizzazione sunnita che ha buone relazioni con il gruppo militante sciita di Hezbollah.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata