Libano, meeting emergenza del governo, opposizione: Premier si dimetta

Beirut (Libano), 20 ott. (LaPresse/AP) - Il governo libanese tiene oggi un incontro di emergenza a seguito dell'attentato di ieri a Beirut, mentre l'opposizione chiede le dimissioni del premier Najib Mikati. Secondo quanto riporta l'agenzia nazionale di stampa, i vertici della sicurezza parteciperanno al meeting per discutere di come mantenere la pace nel Paese. Per l'opposizione, il premier sarebbe personalmente responsabile dell'attentato, in cui sono morte otto persone e altre decine sono rimaste ferite. Molti osservatori ritengano che l'attacco di ieri sia legato alla guerra in Siria.

Nell'esplosione è rimasto ucciso il capo dell'intelligenze, generale Wissam al-Hassan, nell'estate alla guida dell'indagine che ha portato all'arresto dell'ex ministro dell'Informazione Michel Samaha, tra i più stretti alleati del presidente siriano Bashar Assad in Libano. Samaha, attualmente in carcere, è accusato di aver organizzato una serie di attentati e omicidi per diffondere le violenze settarie nel Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata