Libano, in esplosione Beirut ucciso capo di intelligence polizia

Beirut (Libano), 19 ott. (LaPresse/AP) - L'esplosione avvenuta a Beirut aveva come obiettivo il capo dei servizi di intelligence della polizia libanese, il generale Wissam al-Hassan, che è rimasto ucciso nell'attentato. Un alto ufficiale di polizia, con la condizione dell'anonimato, ha spiegato che l'attacco era stato organizzato per colpire il convoglio di auto in cui viaggiava il generale. L'agenzia di Stato libanese ha diffuso una dichiarazione in cui "annuncia il martirio" di al-Hassam. Sinora i morti sono otto, secondo fonti ufficiali di sicurezza e Croce rossa, mentre 60 persone sono rimaste ferite, di cui 20 in modo critico. L'agenzia stampa nazionale di Stato ha invece parlato di 78 feriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata