Libano, Hezbollah: Iran non ci chiederà di attaccare Israele

Beirut (Libano), 7 feb. (LaPresse/AP) - Se Israele attaccherà impianti nucleari dell'Iran il governo di Teheran non ordinerà a Hezbollah di reagire. Lo ha detto il leader del movimento militante libanese, Hassan Nasrallah, aggiungendo che in quel caso la leadership di Hezbollah dovrà incontrarsi per decidere come agire. Nasrallah ha parlato ai sostenitori in collegamento video. Hezbollah, appoggiato dall'Iran, è in conflitto con Israele dall'invasione del Libano da parte dello Stato ebraico nel 1982. Nel 2006 il gruppo ha combattuto una guerra di 34 giorni contro Israele. Nel conflitto hanno perso la vita 1.200 libanesi e 160 israeliani. Molti temono che se Israele attaccherà l'Iran, Hezbollah inizierà a lanciare razzi nel territorio dello Stato ebraico. Tel Aviv considera l'Iran il suo nemico più pericoloso e ha annunciato che non permetterà a Teheran di ottenere armi nucleari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata