Libano, fallisce anche 2° tentativo di eleggere il nuovo presidente

Beirut (Libano), 30 apr. (LaPresse/AP) - E' fallito nuovamente il tentativo del Parlamento libanese di eleggere il nuovo presidente, in vista della fine del mandato di Michel Suleiman il 25 maggio. I deputati legati a Hezbollah hanno fatto naufragare il secondo tentativo di elezione, boicottandolo. Il quorum di due terzi dei 128 parlamentari deve essere raggiunto perché il presidente sia eleggibile. Invece, in aula ne erano presenti solo 76. Visto che mancava il numero minimo in aula, lo speaker del Parlamento Nabih Berri ha quindi aggiornato il voto al 7 maggio. I politici libanesi sono divisi da fratture ideologiche e settarie e sinora non sono riusciti a individuare un candidato di compromesso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata