Libano, emergenza rifiuti a Beirut: l'immondizia invade le strade
Un serpentone di immondizia attraversa la capitale libanese dove l'emergenza rifiuti non cessa, anzi aumenta. Il piano promosso dal governo è ormai naufragato. La scorsa estate, ad agosto, c'erano state proteste violente in piazza a Beirut. Le tensioni erano iniziate dopo la chiusura della discarica di rifiuti Naameh, il 17 luglio, e la fine del contratto con la società Sukleen, responsabile della raccolta dei rifiuti. Le immagini dell'ultima emergenza sono drammatiche: la periferia della capitale è invasa da immondizia.