Libano, autobomba contro roccaforte Hezbollah in valle Beqaa

Beirut (Libano), 17 dic. (LaPresse/AP) - Un'autobomba è esplosa in una roccaforte di Hezbollah nella valle della Beqaa, nell'est del Libano, provocando delle vittime. Lo ha riferito l'agenzia di stampa National News Agency, precisando che la deflagrazione ha avuto luogo vicino al villaggio di Sbouba. Un ufficiale della sicurezza libanese ha confermato la notizia, sottolineato che per il momento non è chiaro quale fosse l'obiettivo dell'attacco né se ci siano delle vittime. Il funzionario ha parlato a condizione di anonimato. L'esplosione, ha riportato la National News Agency, è avvenuta a circa due chilometri da una base di Hezbollah sulla strada tra Sbouba e Wadi Abu Mousa. L'autobomba, precisa l'agenzia, è stata "intercettata" a un posto di blocco di Hezbollah ed è esplosa quando militanti hanno sparato contro il veicolo. Non è chiaro se lo scoppio sia stato provocato dagli spari o se a far detonare l'ordigno sia stato il conducente dell'autobomba. Secondo l'agenzia, ci sono diverse vittime e ambulanze si sono precipitate nella zona, che è stata isolata da membri di Hezbollah. L'emittente Al-Manar Tv di proprietà di Hezbollah ha confermato la notizia, sostenendo però che non c siano vittime. L'incidente sembra far parte di una recente ondata di attacchi contro il gruppo militante libanese, che sta combattendo in Siria al fianco delle truppe del presidente Bashar Assad e ha ricevuto minacce da parte di ribelli sunniti che lottano contro il regime di Damasco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata