Libano, attesa decisione su processo in absentia per omicidio Hariri

Leidschendam (Olanda), 11 nov. (LaPresse/AP) - I giudici del Tribunale speciale per il Libano si sono riuniti per decidere se processare in absentia i presunti assassini del primo ministro libanese Rafik Hariri. Si tratta di quattro membri di Hezbollah, accusati dal Tribunale olandese, ma che la milizia sciita ha rifiutato di mandare in Olanda per il processo. Hezbollah nega il proprio coinvolgimento nell'omicidio del premier Hariri e di altre 22 persone, a Beirut il 14 febbraio 2005. Secondo indiscrezioni, i giudici potrebbero decidere che è troppo tardi per aprire un processo in absentia e che le autorità libanesi dovrebbero avere ulteriore tempo per arrestare i sospettati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata