Lavrov: Nessuna azione di Mosca per influenzare voto Usa
Il ministro degli Esteri russo: "Nato istituzione da Guerra Fredda"

Monaco (Germania), 18 feb. (LaPresse/Reuters) - "Non ci sono fatti" che dimostrano attacchi informatici da parte della Russia per influenzare l'esito delle elezioni in altri Paesi, compresi gli Stati Uniti. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, intervenendo alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco di Baviera.

 "Non c'è alternativa al dialogo" tra Kiev e i ribelli di Donetsk e Lugansk in Ucraina, questa è "la posizione della Russia", ha poi spiegato il ministro nel corso della Conferenza, precisando che Mosca "non cerca il conflitto" ma difenderà i suoi interessi. Per Lavrov la Nato continua a essere una "istituzione della Guerra fredda".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata