La Russia vieta l'accesso allo spazio aereo alle compagnie ucraine dal 25 ottobre

Mosca (Russia), 29 set. (LaPresse/EFE) - Il ministero dei Trasporti di Mosca ha vietato alle compagnie aeree ucraine di volare nello spazio aereo russo dal 25 ottobre, misura reciproca a quella imposta da Kiev nei confronti dei vettori russi. "Questa decisione è la risposta all'Aviazione nazionale ucraina che in modo unilaterale e violando le norme sul traffico aereo ha proibito, a partire dal 25 ottobre, la comunicazione aerea tra Russia e Ucraina alle aerolinee russe", afferma un comunicato diffuso dal ministero.

Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha definito una "sciocchezza" la misura imposta da Kiev, mentre il ministro dei Trasporti Maxim Sokolov ha sottolineato che il 70% dei passeggeri dei voli tra Russia e Ucraina è ucraino. "Dal punto di vista dei trasporti, si tratta di un passo illogico e poco costruttivo, se si tiene in considerazione che Mosca era per i passeggeri ucraini non solo una destinazione finale, ma un punto di transito nei voti verso l'Europa e tutto il globo", ha affermato Sokolov.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata