La pornostar Stormy Daniels: "Nel 2011 minacce per non rivelare rapporti con Trump"
Intervistata dalla Cbs, racconta: "Sesso non protetto con il presidente nel 2006"

L'attrice porno Stormy Daniels, che avrebbe avuto rapporti sessuali con Donald Trump, in un'intervista a '60 Minutes' sulla Cbs ha raccontato di essere stata minacciata nel 2011 in un parcheggio di Las Vegas dopo aver accettato di vendere la sua storia per 15.000 dollari. Daniels ha detto di essere stata in auto con la figlia piccola quando "un tipo mi ha avvicinato e mi ha detto: 'Lascia stare Trump, dimentica la storia'. Poi si è sporto e ha guardato mia figlia e ha detto: "È una bellissima bambina, sarebbe un peccato se succedesse qualcosa a sua madre".

La pornostar ha rivelato inoltre di aver avuto rapporti sessuali non protetti con il presidente nel 2006. "Non ho detto di no, non sono una vittima", ha però rimarcato Daniels.

La donna ha poi raccontato alcuni dettagli sulle conversazioni avute con Trump durante il loro incontri. "Tu sei speciale, mi ricordi di mia figlia", le avrebbe detto, aggiungendo che lui e la moglie Melania, che all'epoca aveva da poco partorito, avevano stanze separate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata