La nuova canzone di Carla Bruni 'Il pinguino' critica Hollande?

Parigi (Francia), 15 mar. (LaPresse) - Carla Bruni, non più tenuta al silenzio da fist lady, torna sotto i proiettori con un nuovo album. E fa discutere. Le Parisien ipotizza, sul sito web, che in 'Little French Songs' in uscita il primo aprile la canzone 'Il pinguino' alluda (criticamente) al presidente François Hollande. "Prende la sua piccola aria sovrana, ma io lo conosco, il pinguino, non ha maniere da castellano... Ehi, pinguino! Se un giorno incrocerai di nuovo la mia strada, ti insegnerò, pinguino, ti insegnerò a farmi il bacia-mano", canta Carla Bruni, secondo il testo diffuso da RTL. Un riferimento al gelido passaggio di consegne tra il marito ed ex presidente Nicolas Sarkozy e l'attuale capo di Stato?, ipotizza Le Parisien. Il testo prosegue: "Né brutto né bello, il pinguino, né alto né basso, né freddo né caldo, il pinguino, né sì né no." Quello di 'Signor né sì né no' era uno dei soprannomi dati a Hollande durante la campagna presidenziale. Durante un'intervista al 'Nouvel Osservater', però, l'ex-top model si difende e nega si tratti di un riferimento all'inquilino dell'Eliseo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata