L'Isis ha usato armi chimiche contro i soldati degli Usa
La denuncia della Cnn e la conferma del Pentagono

Lo Stato islamico ha lanciato un razzo contro la base aerea di Qayara, nel nord dell'Iraq, dove sono dispiegate le forze speciali statunitensi, con tracce di iprite, il cosiddetto 'gas mostarda'. Lo conferma il portavoce del Pentagono, Jeff Davis, dopo che la notizia era stata rivelata dalla Cnn, citando diverse fonti ufficiali Usa. Secondo il Pentagono, nelle analisi preliminari sul razzo, che non ha causato vittime e danni, sono stati riscontrati resti di iprite. "Questo attacco non ha colpito la nostra missione in alcun modo, né abbiamo cambiato la nostra strategia di sicurezza nella zona di Qayara", ha aggiunto Davis.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata