L'avvocato di Trump indagato per 'interessi personali'
Michael Cohen nel mirino del procuratore di New York

Michael Cohen, avvocato personale del presidente americano Donald Trump, è "sotto inchiesta penale". Lo ha annunciato il Dipartimento di Giustizia. Secondo quanto riporta la Cnn, l'inchiesta penale, che ha portato alla perquisizione dei suoi uffici nei giorni scorsi, è legata in particolare "agli interessi personali" di Cohen.

In risposta alla mozione di Cohen contro le perquisizioni effettuate lunedì a casa sua e nel suo ufficio, il procuratore di New York ha affermato che i blitz sono stati autorizzati da un giudice federale per cercare prove relative alla condotta "per la quale Cohen è sotto inchiesta penale".

Le perquisizioni avevano come obiettivo anche il reperimento di comunicazioni relative ad eventuali sforzi per nascondere le informazioni negative su Trump prima delle elezioni, comprese le conversazioni che il presidente  aveva avuto con Cohen riguardo al famigerato nastro "Access Hollywood", che conteneva le registrazioni dei commenti osceni di Trump sulle donne.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata