L'attentatore di Ansbach giurò fedeltà ad Al-Baghdadi: aveva ferite di guerra sul corpo
Veniva da Aleppo il 27enne siriano che si è fatto esplodere ieri sera

 Il 27enne siriano che ieri sera si è fatto esplodere ad Ansbach molto probabilmente arrivava da Aleppo e aveva ferite da guerra su tutto il corpo. Lo ha annunciato la polizia tedesca durante una conferenza stampa secondo quanto riporta la Bild.

Nel video trovato sul suo cellulare l'uomo dichiara fedeltà ad Abu Bakr al-Baghdadi, leader dello Stato islamico. Lo ha riferito il ministro dell'Interno della Baviera, Joachim Herrmann, durante una conferenza stampa. Dallo stesso video sono emerse minacce di nuovi attacchi contro la Germania nel nome dell'Islam. Secondo quanto riferito da Hermann, l'uomo annunciava nel video che si trattava di una vendetta contro la Germania per essersi opposta al cammino dell'Islam e per l'uccisione di musulmani.
 

 Nell'abitazione dell'attentatore sono stati trovati altri materiali per la fabbricazione di bombe artigianali, una tanica con liquido infiammabile, acido cloridico, alcol puro, un saldatore, cavi e batterie. Lo riporta la Bild citando la polizia tedesca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata