Kuwait, proibita a 14 persone candidatura a parlamentari di febbraio

Kuwait City (Kuwait), 11 gen. (LaPresse/AP) - Il ministero dell'Interno del Kuwait ha proibito a 14 persone, tra cui una donna, di candidarsi alle elezioni parlamentari fissate per il 2 febbraio. Secondo un comunicato pubblicato sul sito web ufficiale del ministero, il divieto è arrivato da una commissione che si è occupata di valutare la loro candidatura e che li ha appunto esclusi dalla corsa. La nota del governo non fornisce una motivazione per la scelta, ma spiega che i 14 potranno appellarsi in tribunale contro il divieto. L'emiro del Kuwait, Sabah al-Ahmad al-Jaber al-Sabah, ha dissolto il mese scorso il Parlamento a causa di uno stallo politico dovuto ad accuse di corruzione tra politici di alto rango. Il Parlamento del Kuwait detiene un potere superiore rispetto a qualsiasi altro organismo eletto del Golfo, ma la dinastia al Sabah prende le decisioni finali su tutte le principali questioni del Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata