Kosovo, sventato attacco esplosivo: fermato un serbo vicino ambasciate

Pristina (Kosovo), 26 dic. (LaPresse/AP) - La polizia del Kosovo ha annunciato di avere sventato un attentato in cui si prevedeva di far detonare un'auto carica di esplosivo nella capitale Pristina. Il portavoce della polizia, Baki Kelani, riferisce che il conducente dell'auto è stato arrestato e interrogato e spiega che la polizia ha agito sulla base di informazioni di intelligence, fermando il sospettato giovedì mentre guidava verso una zona in cui si trovano molte ambasciate occidentali, compresa quella degli Stati Uniti. L'auto aveva una targa serba e il conducente aveva passaporto serbo, ma non è chiaro di che etnia né religione sia.

Gli albanesi del Kosovo sono perlopiù musulmani. Le autorità hanno avvertito del rischio di violenze da parte dei radicali islamici dopo che decine di loro sono stati arrestati quest'anno perché sospettati di combattere a fianco degli estremisti in Iraq e Siria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata