Kfc, chiusi la maggior parte dei negozi britannici per carenza di polli
La catena di fast-food ha sospeso il servizio per diverse ore

La catena di fast-food Kfc è stata costretta a chiudere più di due terzi dei suoi ristoranti nel Regno Unito per una carenza di polli dovuti a problemi di consegna. Kfc ha avuto problemi per diversi giorni con la società tedesca Dhl, il suo nuovo partner per la consegna di polli. "Non vogliamo scendere a compromessi sulla qualità e quindi in assenza di consegne, alcuni dei nostri ristoranti sono chiusi e altri offrono solo una parte del menù a orari di apertura ridotti", spiega la società americana in un comunicato stampa.

In totale, più di 700 ristoranti su 900 nel Regno Unito sono rimasti chiusi fino al primo pomeriggio. In una nota separata, Dhl, che si è scusata, ha affermato di aver avuto "problemi operativi" e di aver lavorato "con Kfc e i nostri partner per ripristinare la situazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata