Kate, dj australiani in lacrime in primi commenti su telefonata-burla

Sydney (Australia), 10 dic. (LaPresse/AP) - I due deejay australiani autori dello scherzo telefonico all'ospedale londinese in cui era ricoverata Kate Middleton si sono scusati tra le lacrime in tv, nei primi commenti pubblici dopo essere spariti dalla scena. Si sono detti sconvolti per il tragico epilogo della burla, con la morte dell'infermiera che rispose al telefono. Mel Greig e Michael Christian, i due deejay della radio 2DayFM, sono stati travolti dalle critiche e il loro programma è stato sospeso a tempo indefinito. Oggi, dopo giorni di silenzio, hanno parlato per la prima volta pubblicamente, in una intervista televisiva concessa alla trasmissione australiana 'A Current Affair'.

L'infermiera di origine indiana Jacintha Saldanha aveva risposto al telefono quando i due deejay avevano finto di essere la regina Elisabetta II e il principe Carlo per ottenere informazioni sullo stato di salute di Kate Middleton, ricoverata per acute nausee dovute alla gravidanza. Saldana aveva trasferito la telefonata a una collega che si occupava della duchessa di Cambridge, che aveva fornito informazioni poi mandate in onda dai deejay. Tre giorni dopo, l'infermiera 46enne che aveva risposto al telefono è stata trovata morta. La polizia non ha dichiarato la causa del decesso, ma ha escluso si sia trattato di omicidio. La donna, dunque, si sarebbe suicidata per lo stress dovuto all'errore.

Scusandosi in televisione, entrambi i conduttori radio hanno pianto quando è stato affrontato l'argomento della morte dell'infermiera. "Non passa minuto in cui non pensiamo ai suoi familiari e al momento difficile che stanno passando", ha detto Greig. "E il pensiero che possiamo aver avuto un ruolo in questa tragedia è devastante", ha aggiunto. I due deejay hanno raccontato di aver avuto l'idea dello scherzo durante una riunione, in cui nessuno ha pensato che sarebbero davvero riusciti a ottenere informazioni. "L'idea non era di raggiungere telefonicamente Kate, né di parlare con una infermiera: lo scherzo era far sentire i nostri orribili accenti e tutto doveva finire lì", ha aggiunto.

La decisione di mandare in onda la telefonata è stata presa da responsabili della radio, ha spiegato. L'amministratore delegato della compagnia Southern Cross Austereo proprietaria dell'emittente, Rhys Holleran, ha definito la morte di Saldana una tragedia, ma ha difeso lo scherzo insistendo sul fatto che nessuna legge è stata violata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata