Kashmir, alluvioni: salgono a 200 i morti per piogge monsoniche

Sringar (India), 9 set. (LaPresse/AP) - Continua ad aumentare senza sosta il bilancio delle vittime per le inondazioni in India e in Pakistan, causate dalle piogge monsoniche, che ha raggiunto i 400 morti in tutta la regione. In Pakistan, il bilancio rimane fermo da ieri a 205 morti, mentre nel Kashmir indiano le persone rimaste uccise per le frane e le alluvioni sono 200, secondo quanto riferito dalle autorità locali. Oltre 700 i feriti. In tutta la regione le inondazioni hanno distrutto migliaia di case e le forze dell'ordine stanno utilizzate barche di emergenza ed elicotteri per far arrivare forniture alimentari per le persone bloccate nelle loro case e isolate. Il portavoce nazionale di Autorità di gestione dei disastri del Pakistan, Kamal Ahmad, ha riferito che le piogge si stanno muovendo verso il sud del Paese. Evacuazioni sono in programma in diversi distretti meridionali, che potrebbero presto essere allagate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata