Kamikaze su bus a Kabul: 10 morti. E' vendetta dei talebani
Il portavoce Mujahid ha parlato di una ristorsione per la condanna a morte di sei compagni

Almeno dieci persone, tutte dipendenti pubblici e civili, sono state uccise e altre quattro ferite in un attentato suicida contro un autobus che trasportava personale del dipartimento di Giustizia a Kabul. Lo ha fatto sapere un portavoce del ministero dell'Interno. A compiere l'attentato è stato un uomo, che ha fatto detonare a bordo del pullman il giubbotto esplosivo che aveva indosso.

I talebani hanno rivendicato la responsabilità attraverso il portavoce Zabihullah Mujahid, che ha parlato della morte e del ferimento di 22 persone. Ha sottolineato che si è trattato di una azione di "vendetta" per la condanna a morte di sei talebani.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata