Kabul, talebani rivendicano attacco all'hotel Intercontinental: 43 morti
La polizia ha ucciso i quattro uomini armati del commando aveva preso d'assalto la struttura

Sarebbero almeno 43 le vittime dell'assalto all'Intercontinental Hotel di Kabul, in Afghanistan. Un bilancio quindi molto più grave di quello riferito dalle autorità, che ha parlato di sei morti precisando che il numero potrebbe aumentare. Quattro uomini armati hanno assaltato l'hotel Intercontinental di Kabul, sparando contro gli ospiti. Lo ha fatto sapere la polizia afghana. "Quattro assalitori sono dentro l'edificio", ha aggiunto una fonte ufficiale, e "sparano ai clienti". Le forze di sicurezza afghane avrebbero ucciso tutti gli aggressori durante l'assedio notturno, durato 17 ore e che sarebbe in via di conclusione.

"Cinque afghani e uno straniero sono stati uccisi", aveva detto il portavoce del ministero degli interni Nasrat Rahimi all'AFP, aggiungendo che circa 150 persone sono state salvate, tra cui oltre 40 stranieri. "Il corpo dello straniero, una donna, è stato recuperato dal sesto piano mentre l'ultimo aggressore veniva ucciso", ha aggiunto.

Le immagini drammatiche trasmesse da Tolo News in Afghanistan hanno mostrato, nella notte, densi fumi neri e fiamme dalla struttura alberghiera. Diverse le persone viste arrampicarsi su un balcone all'ultimo piano usando le lenzuola nel disperato tentativo di fuggire. Sarebbero quattro gli uomini armati responsabili dell'agguato e, secondo quanto si apprende, sarebbero tutti stati uccisi nel blitz delle forze di sicurezza. Non è chiaro quante persone fossero nell'hotel, attaccato già nel 2011 dai militanti talebani. Durante la notte le forze speciali si sono calate dagli elicotteri sul tetto dell'edificio, ha dichiarato Rahimi all'AFP. Un ospite nascosto in una stanza ha detto di aver sentito spari all'interno dell'hotel, dove decine di ospiti avrebbero dovuto partecipare a una conferenza sulla tecnologia dell'informazione in programma oggi.

L'attacco è cominciato con un'esplosione con cui il commando si è aperto la strada, poi l'elettricità è stata interrotta, ha spiegato una fonte della sicurezza antiterrorismo. 

L'hotel Intercontinental fu colpito l'ultima volta da un attentato suicida nel giugno 2011, quando morirono 21 persone di cui 10 civili.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata