Jet abbattuto, Davutoglu: Spero che Mosca riconsideri le sanzioni economiche

Bruxelles (Belgio), 30 nov. (LaPresse/EFE) - "Spero che Mosca riconsideri le sanzioni economiche imposte alla Turchia dopo l'abbattimento del jet russo ai confini con la Siria". Lo ha dichiarato il premier turco Ahmet Davutoglu a Bruxelles, durante la conferenza congiunta con il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg. "In materia di relazioni economiche, ci auguriamo che la Russia riconsideri questa reazione, queste misure, che vanno contro i nostri interessi comuni", ha spiegato Davutoglu.

"È contraddittorio che Mosca utilizzi le sanzioni contro di noi quando ha fortemente criticato le misure prese contro Mosca per la questione ucraina", ha commentato il premier facendo riferimento alle sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti e dall'Unione europea a Mosca per il suo ruolo nella crisi separatista in Ucraina orientale.

Il primo ministro turco ha insistito che "le relazioni economiche sono basate su interessi reciproci" e che "prima di qualsiasi nuova misura noi vogliamo mantenere la calma, non aumentare la tensione, non fare nulla che possa essere visto negativamente dal popolo russo, amico del popolo turco". Davutoglu ha ricordato che per molti russi, la regione turistica turca di Antalya "è la seconda casa", e spera che continuino a visitare il sito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata