Israele viola la tregua. Uccisa una bimba di 8 anni

Gaza (Striscia di Gaza), 4 ago. (LaPresse) - Le forze israeliane hanno preso di mira una casa a Gaza City, uccidendo una bambina di otto anni e ferendo 30 palestinesi minuti dopo l'inizio del cessate il fuoco umanitario. Lo sostengono funzionari sanitari, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Maan. Il portavoce del ministero della Salute di Gaza, Ashraf al-Qidra, ha affermato che un attacco aereo ha colpito la casa della famiglia al-Bakri nel campo al-Shati, uccidendo la bambina di otto anni Aseel Muhammad al-Bakri e causando il ferimento di 30 persone. I feriti, tra i quali ci sono bambini, sono stati trasportati presso l'ospedale al-Shifa di Gaza.

Meno di un'ora dopo le forze israeliane hanno colpito una casa nell'accampamento al-Nuseirat nel centro della Striscia di Gaza, causando dei feriti, secondo quanto riporta un giornalista di Maan. Una portavoce dell'esercito israeliano ha riferito che sta esaminando gli incidenti. Israele ha annunciato una tregua umanitaria dalle 10 di mattina (ora locale) alle 17 di oggi (ora locale).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata