Israele, scritte razziste in villaggio abitato da arabi ed ebrei

Gerusalemme, 8 giu. (LaPresse/AP) - La polizia israeliana sta indagando su scritte razziste e atti di vandalismo a Neve Shalom, un villaggio nei pressi di Gerusalemme abitato da arabi ed ebrei. Il portavoce della polizia, Micky Rosenfeld, ha fatto sapere che scritte 'morte agli arabi' sono state trovate su diversi edifici nel villaggio, fondato negli anni '70 con lo scopo di dimostrare che ebrei e arabi possono vivere insieme in pace. Inoltre, ha aggiunto Rosenfeld, a molte macchine sono stati tagliati pneumatici. In alcune scritte compare la parola 'vendetta', nonché riferimenti ad avamposti, il che potrebbe significare che gli autori siano coloni ebrei che protestano contro la recente decisione del governo di autorizzare lo smantellamento della colonia illegale di Ulpana in Cisgiordania.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata