Israele sceglie gay e lesbiche come inviati volontari nel mondo

Gerusalemme, 5 gen. (LaPresse/AP) - Il ministero israeliano per la diplomazia pubblica e per la diaspora ha nominato vari uomini e donne omosessuali come volontari incaricati di rappresentare il Paese nel mondo. Sul proprio sito web, il ministero incoraggia le minoranze e i membri della comunità gay a farsi avanti per entrare a far parte degli inviati non ufficiali del Paese. Il portavoce Gal Ilan ha detto che l'obiettivo è sottolineare le diversità che contraddistinguono Israele. Ha aggiunto che quando la gente pensa al Paese, la comunità omosessuale è spesso ignorata. Sinora non sono noti dettagli su quante persone si siano proposte come volontari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata