Israele rafforza la presenza militare in Cisgiordania dopo la morte del padre del bimbo arso vivo

Gerusalemme, 8 ago. (LaPresse/Xinhua) - L'esercito israeliano è in massima allerta in Cisgiordania, con presenza rafforzata, dopo che è morto il padre del bambino ucciso in un incendio commesso da presunti coloni. Lo ha riferito la radio israeliana. Soldati sono stati schierati anche lungo la Route 60, in vista del funerale dell'uomo, ha annunciato il sito web di informazione Ynet. La processione passerà sulla strada e nei dintorni del villaggio di Duma, dove è avvenuto l'incendio. L'esercito, secondo quanto riportano i media, teme scontri con i palestinesi e atti di ritorsione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata