Israele, Netanyahu scende nei sondaggi, cresce destra radicale

Gerusalemme (Israele), 25 dic. (LaPresse/AP) - La vittoria elettorale dell'attuale primo ministro di Israele, Benjamin Netanyahu, torna in discussione. E' quanto emerge da un nuovo sondaggio, che vede la sua lista Likud Beiteinu scendere a 35 seggi sui 120 complessivi del Parlamento, rispetto al precedente sondaggio che alla formazione di Netanyahu assegnava 39 seggi. Le elezioni sono fissate per il 22 gennaio prossimo. Gli intervistati mettono al secondo posto i laburisti, con 17 seggi. Il sondaggio evidenzia la crescita a 13 da 11 seggi del partito della destra sionista Jewish Home, guidato da Naftali Bennett, che la scorsa settimana ha alzato la voce sostenendo che non bisogna abbandonare gli edifici nei territori colonizzati neppure se a chiederlo è un militare riservista.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata