Israele, migliaia in corteo a Beit Shemesh contro segregazione donne

Beit Shemesh (Israele), 27 dic. (LaPresse/AP) - Migliaia di israeliani si sono riuniti a Beit Shemesh, cittadina fuori Gerusalemme, per manifestare contro una setta ebraica radicale che sta cercando di imporre il suo rigido stile di vita agli altri. La cittadina è stata al centro dell'attenzione nazionale da quando una bambina di otto anni la scorsa settimana ha detto in tv di essere troppo spaventata per andare a scuola, perché gli appartenenti alla setta ultra-ortodossa le sputano addosso e la maledicono. I membri del gruppo sostengono che la bambina, anch'essa ebrea ortodossa, non fosse vestita a dovere. La coercizione religiosa è diventata un grosso problema in Israele, e il presidente Shimon Peres ha invitato la popolazione a partecipare alla manifestazione di oggi. I dimostranti portavano cartelli con le scritte: 'Liberiamo Israele dalla coercizione religiosa' e 'Impediamo a Israele di diventare l'Iran'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata